LA BUONA POSTURA DIPENDE DA PIU’ FATTORI, NON SEMPRE TRATTATE CORRETTAMENTE

 La postura dipende da molti fattori non sempre valutati e trattati correttamente.

Avere una buona postura significa stare meglio, avere meno dolori, avere meno infortuni, muoversi meglio !

La postura che ognuno di noi ha, sia mentre ci  si muove ( dinamica ) o mentre stai fermo ( statica ), dipende da molti fattori, non sempre trattati nel modo corretto.

La postura è definita come  il modo in cui il nostro corpo stà in equilibrio in varie situazioni.

Controllare la postura statica significa non avere un quadro completo del soggetto, che va visto  soprattutto DINAMICAMENTE, cioè mentre compie le sue attività quotidiane quali camminare, correre o determinati gesti lavorativi.

Per trattare in modo corretto una problematica postulare si deve, innanzitutto conoscere la vera storia del paziente e poi essere in grado di valutare in modo corretto tutte le capacità  e funzioni, tra cui l’equilibrio.

Valutare e trattare l’equilibrio è il modo migliore per potenziare le capacità sportive, migliorare la funzionalità muscolare antigravitaria dei muscoli vertebrali ed evitare infortuni!

 

Questo vale anche e se soprattutto se si ha tra le mani la schiena di un bambino che si prepara ad un corretto sviluppo.

Infatti, credo fermamente che utilizzare una sola metodica per trattare una patologia vertebrale,  è  molto riduttivo e spesso rischioso.

Il trattamento deve essere focalizzato sulla reale situazione del paziente ed essere abastanza duttile per prevenire adattamenti e peggioramenti della situazione , che spesso sono improvvisi.

Per far ciò si deve disporre  anche di una metodica di Valutazione sicura e precisa in grado di darci, con precisione dei dati sulla situazione momentanea del soggetto e conseguenti informazioni su come stà andando il trattamento , per poter attuare quelle modifiche necessarie per il buon fine del trattamento.

SCREENING POSTURALI, 

Nel nostro centro ci occupiamo anche della salute della schiena dei tuoi figli: ,  per identificare precocemente anomalie di funzione della postura, controllo propriocettivo del tronco e degli arti inferiori, in modo da poter prevenire patologie future e risolvere quelle già esistenti. Utilizzando sia la SPINOMETRIA FORMETRIC che la TECNOBODY LINE un’apparecchiatura di ultima generazione, usata oggi in  strutture riabilitative di eccellenza e da grossi club sportivi ( es. Real Madrid ), premiata ad Award come miglio tecnologia del 2013, che senza l’impiego di radiazioni è in grado di rilevare eventuali disfunzioni di equilibrio e di controllo, oggi descritti in letteratura come le principali cause di futuri danni al sistema muscolo scheletrico, assenze prolungate dal lavoro e rischi di infortuni.

 

Introduzione

Una postura corretta e bilanciata è essenziale per il mantenimento dell’efficienza muscolo scheletrica e la prevenzione delle sindromi algiche  del  rachide.

In particolare, la perdita dell’allineamento del tronco, del piede e la perdita del controllo della postura è tra i fattori più comunemente coinvolti nella patogenesi delle malattie della colonna vertebrale e nelle manifestazioni dolorose croniche e quindi nelle disabilità delle funzioni occupazionali, sportive e nelle attività quotidiane.

Inoltre, anche in relazione alla diffusione di stili di vita scorretti già in giovane età, gli squilibri posturali sono sempre responsabili di dolori agli arti, lombalgia, dorsalgie, cervicalgie e cefalea. In uno studio recente, è emerso che il dolore alla colonna vertebrale e già un problema nel 12,7% di bambini delle scuole elementari e questo dato viene triplicato in bambini che hanno posture alterate.

 

 

La finalità dello screening  risiede nella possibilità di individuare, sia ragazzi a rischio per lo sviluppo di patologie vertebrali e disturbi muscolo scheletrici correlati, che adulti in età lavorativa, utilizzando un sistema diffuso sia in italia ma anche in Germania, Svizzera, Spagna  etc. sia da Ospedali pubblici che privati.

Il sistema utilizza una rilevazione del controllo del nostro baricentro e della nostra postura, sia in piedi che sdraiati, evidenziando obbiettivamente, sia eventuali alterazioni del controllo degli arti e del tronco, sia delle alterate tensioni muscolari. Il software elabora i dati producendo dei dati che danno una chiara idea su come funzionano i muscoli della nostra parte dx rispetto alla sinistra, con minimi possibili errori di misura . Naturalmente, la non presenza di raggi x nel sistema TECNOBODY NON PUO’ rilevare malformazioni della morfologia ossea ( es. fratture o vertebre malformate ). Però consente, a differenza delle radiografie standard, il monitoraggio  dei risultati di molteplici problematiche cliniche come, errati appoggi plantari, errate influenze sulla postura provenienti da problematiche dentali o oculari.

L’obiettivo ultimo è che tale valutazione aiuti l’operatore a comprendere meglio le problematiche posturali del paziente, dimostrandone anche l’efficacia del trattamento proposto.

 

Principali utilizzi del nostro sistema

-        Valutazione  Posturale e funzionale.

-        Prevenzione infortuni e patologie

-        Prevenzione dei rischi di caduta negli anziani

-        Miglioramento delle performance sportive

-        Trattamento del piede piatto

-        Miglioramento dell’equilibrio

-        Ottimizzazione della postura e del movimento

-        Rieducazione/Riabilitazione

 

 

Vantaggi, consente una valutazione  dinamica e globale

Efficacia, con dimostrazione scientifica delle tecniche utilizzate durante lo screening

Efficienza, mediante impiego di protocolli meno impegnativi in termini di tempo e costi.

Sicurezza, con utilizzo di tecniche non invasive ( senza raggi x), ma altamente precise e con bassissime percentuali di errori.

Trasparenza, con presentazione della documentazione completa e accurata, resa disponibile immediatamente alla famiglia e al medico.

Affidabilità dei risultati e mantenimento dei costi per le famiglie

 

Medical Rehabilitation ( metodologia vincitrice al FIBO innovation, Award 2013 )

La postura è alla base del nostro benessere fisico, sinonimo di equilibrio e bilanciamento delle forze. Quando questo delicato equilibrio si altera per molteplici fattori legati prevalentemente al nostro stile di vita, spesso degenerano patologie.

Anche il concetto di Postura si è evoluto passando da un immagine prevalentemente statica ad una dinamica – propriocettiva, di controllo motorio. La postura, quindi, condiziona tutta la nostra attività finale sia di natura statica che dinamica. Perciò in un corretto percorso di trattamento è necessario valutare e migliorare la nostra postura. Oggi, grazie a delle tecnologie, si possono avere risultati oggettivi, misurabili e costanti, evitando di passare lunghi periodi in palestra a fare sempre gli stessi esercizi.

le evidenze scientifiche, oggi ci permettono di selezionare il trattamento riabilitativo migliore e creare programmi di allenamento funzionali, ideali nella prevenzione degli infortuni, perchè in grado di valutare con precisione i fattori pato-meccanici responsabili della disfunzione di movimento.